Tab laterale
 
Agevolazioni 2016
Agevolazioni 2016
Nuova energia per le imprese
 
Sabatini-Ter 4.0
SabatiniTer logo

 

È l'agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico dedicata alle micro, piccole e medie imprese che vogliono acquisire impiantiattrezzature, macchinari e beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali che siano nuovi ed ad uso produttivo. A partire dal 02/01/2017, il MISE, ha disposto la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi.

Inoltre con la Circolare n. 14036 del 15 febbraio 2017, Il MISE ha esteso le agevolazioni della Sabatini Ter all’acquisto - da parte delle piccole e medie imprese - di impianti, macchinari e attrezzature finalizzati alla realizzazione di investimenti in tecnologie digitali e sistema di tracciamento e pesatura dei rifiuti.
Per questi investimenti è prevista  una  maggiorazione del contributo pari al 30% (tasso di interesse del 3,575%, anziché del 2,75% che viene praticato per gli investimenti ordinari) in relazione ai quali viene disposta una riserva del 20% sulle risorse - pari a 560 mln di Euro - stanziate dalla legge di Bilancio 2017.
Il Ministero ha fissato il termine del 1°marzo 2017, a partire dal quale le imprese possono presentare domanda per usufruire anche del menzionato contributo maggiorato.

Resta pertanto operativa la possibilità di richiedere, all’interno della stessa domanda di agevolazione, il contributo per gli investimenti ordinari non rientranti nella suddetta categoria.


Invia il modulo di domanda Calcola il contributo FAQ Leggi di più
 
Come funziona
Infografica
Beneficiari
Soggetti Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese operanti su tutto il territorio nazionale nei più importanti settori produttivi.
Beni
Beni ammessi
La misura sostiene gli investimenti nuovi in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali (sono escluse le auto).
Contributo
Il contributo
Il MISE concede un contributo in c/impianti.
Comulabile
Cumulabile
Con i vantaggi fiscali del SuperAmmortamento e del Fondo di Garanzia per le PMI L.662/96.
Investimento
L'investimento
Può essere coperto fino al 100% da un finanziamento bancario o leasing ed essere assistito fino all'80% dell'importo dal Fondo di garanzia per le PMI L.662/96.
Sabatini-Ter
La Sabatini-Ter
E' l'agevolazione messa a disposizione dal MISE dedicata alle PMI che vogliono acquistare nuovi impianti, attrezzature e macchinari o investire in hardware, software e tecnologie digitali strumentali ad uso produttivo.
Scadenza
Scadenza
Entro il 31 dicembre 2016.
Info
A partire dal 03/09/2016, il MISE, ha disposto la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, a causa dell’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.
Beneficiari
Soggetti Beneficiari
Micro, piccole e medie imprese operanti su tutto il territorio nazionale nei più importanti settori produttivi.
Beni
Beni ammessi
La misura sostiene gli investimenti nuovi in macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali (sono escluse le auto).
Contributo
Il contributo
Il MISE concede un contributo in c/impianti.
Comulabile
Cumulabile
Con i vantaggi fiscali del SuperAmmortamento e del Fondo di Garanzia per le PMI L.662/96.
Investimento
L'investimento
Può essere coperto fino al 100% da un finanziamento bancario o leasing ed essere assistito fino all'80% dell'importo dal Fondo di garanzia per le PMI L.662/96.
Sabatini-Ter
La Sabatini-Ter
E' l'agevolazione messa a disposizione dal MISE dedicata alle PMI che vogliono acquistare nuovi impianti, attrezzature e macchinari o investire in hardware, software e tecnologie digitali strumentali ad uso produttivo.
Scadenza
Scadenza
Entro il 31 dicembre 2018.
 
Super Ammortamento
Super Ammortamento

vanatggio fiscale

È un'agevolazione fiscale per i tutti i beni strumentali e targati, acquistati anche in locazione finanziaria fino al 31 dicembre 2017 ed entrati in esercizio entro l'anno. Permette alle aziende di ammortizzare il bene al 140 % anziché al 100%. Ai fini IRES e IRPEF, si consente quindi l'imputazione di quote di ammortamento e canoni di locazione finanziaria decisamente più elevate. Esempio: un cliente che ha stipulato un contratto di leasing dove le quote deducibili ai fini delle imposte dirette sono pari a 36.000 euro, può aumentare questa quota del 40% ossia di ulteriori 14.400 euro e può pertanto abbattere la base imponibile ai fini IRES/IRPEF di 50.400 euro anziché 36.000 euro.
 
Iper Ammortamento
iper ammortamento

Calcola il contributo

vanatggio fiscale

Per gli investimenti – anche in locazione finanziaria – in beni materiali strumentali nuovi funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave “Industria 4.0” – di cui all’allegato A della legge di bilancio 2017 – è riconosciuta una maggiorazione nella misura del 150% (cd. iper ammortamento) del costo di acquisizione; anche in questo caso si genera l’imputazione in ciascun periodo d’imposta di quote di ammortamento (in caso di acquisto) ovvero canoni di locazione finanziaria (rectius quote capitali determinate forfettariamente) piuÌ elevati. Il «bene strumentale 4.0» è definito mediante dei criteri e delle tipologie definite dal MiSE congiuntamente ad esperti del settore.

I criteri e l’elenco sono riportati nell’ «Allegato A» della misura e i beni che non ricadono nei criteri/lista possono essere comunque «superammortizzati» con incremento del 40% (totale 140%).
 
Credito d'imposta per il Sud
Credito d'imposta per il Sud

Leggi di più

L'agevolazione consiste in un credito d'imposta per gli acquisti di beni strumentali nuovi realizzati dal 1° gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2019, e destinate a strutture produttive situate nelle Regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, e nelle zone assistite delle regioni Molise, Sardegna e Abruzzo.
A disposizione ci sono 617 milioni di euro all'anno
Il credito d'imposta è riconosciuto 20% per le piccole imprese, 15% per le medie imprese, 10% per le grandi imprese
L'entità dipende dalla spesa complessiva, con i seguenti limiti massimi per ciascun progetto: 1,5 milioni di euro per le piccole imprese, 5 milioni di euro per le medie imprese, 15 milioni di euro per le grandi imprese.
Investimenti in beni strumentali nuovi (macchinari, impianti, attrezzature), anche mediante contratti di locazione finanziaria.
Non è cumulabile con aiuti de minimis o altri aiuti di stato.

 
Industria 4.0
industria

Leggi di Più

Il prossimo futuro è stato definito "la 4° rivoluzione Industriale": la connessione tra sistemi fisici e digitali, analisi complesse attraverso Big Data e adattamenti real-time mediante l’utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e collegate ad Internet. Nel contesto “Industria 4.0” tutti gli investimenti volti a favorire la digitalizzazione delle filiere industriali nazionali potranno beneficiare di molteplici misure studiate dal nostro Governo. Saranno fruibili in modo semplice senza vincoli dimensionali settoriali o territoriali. Le Aziende potranno accedere senza il ricorso a bandi o sportelli della PA.
 
Video Tutorial
Analisi dimensionale PMI per Fondo di Garanzia e Sabatini TER Calcolo ULA Esempi di imprese collegate e associate